Letras de canciones
Vota: +0


Idiomas
  

Traducción automática
      
NOTA IMPORTANTE El uso de traducciones automáticas suele dar resultados inesperados.
 
Aparece en la discografía de

Tutto quello che so dei satelliti di Urano


"Levati la fantasia,
senti a mamma tua."
Disse l'osso al cane
ed io ti dò ragione.
Stasera se mi metto a tavola
con te
mi mangio le parole.
"Pensa a quello che ti resta
e apri la finestra."
Fece il vento a quella luce
nella stanza.
E tu mi hai detto ne ho abbastanza
di te.
Una bugia la devi costruire
per salvarti dal niente.

Sui passi miei
ci ha camminato l'idea di non pensare
al giorno più bello che merito
Ma il pane non è stanco del suo lievito,
nemmeno io di quello che divento.

Ti racconterò
tutto quello che so dei satelliti di Urano
come fa a dormire piano
la luna sopra alla città che gli ha succhiato il sangue
come una zanzara.
Ti racconterò
di una lingua misteriosa
come quella della rosa al cimitero
che dà voce al pensiero.
E fà volare le sue spine fino ad attraversare il cielo.

Non dar retta a chi ti dice
se non trovi pace,
poni la fiducia solo nella scienza.
Se di qualcosa ne hai abbastanza
lassa sta'.
Ma amare è semplice, basta considerare
tornare a casa, appena ti hanno messo fuori strada...

Ti racconterò tutto quello che io so
dei satelliti di Urano
che si può viaggiare lontano
anche tra gli scaffali del supermercato
quando cerchi il burro che ha cambiato nome.
Ti racconterò
come ritarda il suo volo
un gabbiano alla stazione di Milano
per salvarsi dal niente.

E come cantano i bambini dell'Antartide,
come si vede il mare il mare dal balcone di mia zia Luisa.

Scommetto che tutte le cose dentro all'universo
Ritroveranno il tempo di restare qui vicino a me
(se non te ne vai).
Scommetto che tutte le cose dentro all'universo
quando vorranno dire addio
respirano così:

(2013)










 
  

PUBLICIDAD
PROGRAMA BARNASANTS 2017
PUBLICIDAD

 

LO + EN CANCIONEROS.COM

 

HOY DESTACAMOS
Las entrevistas de CANCIONEROS

por Xavier Pintanel el 05/02/2017

El trovador Silvio Rodríguez nos habla en esta nueva entrega de Las entrevistas de CANCIONEROS de ese "hombre común" que ya existía antes de que apareciera ese señor que toca la guitarra. Del esposo y del padre. Y nos desvela también la verdad sobre algunas leyendas urbanas que circulan acerca de su obra como, por ejemplo, si quiso decir "disparo de Nievi" en Ojalá o sobre quién o qué es el Unicornio azul.

HOY EN PORTADA
22 Festival BarnaSants 2017 - Chile país invitado

el 14/02/2017

La cantautora chilena Pascuala Ilabaca junto con su banda Fauna abrió el pasado domingo 12 de febrero el "Año Violeta" de Festival BarnaSants que, en esta edición, tiene a Chile como país invitado.

 



© 2017 CANCIONEROS.COM, CANDIAUTOR 2010 SL

Notas legales

Qué es cancioneros
Aviso legal
• Política de privacidad

Servicios

Contacto
Cómo colaborar
Criterios
Estadísticas
Publicidad

Síguenos

  

 

Acceso profesional