Karnea

Paris

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp


Poi un istante...
Si voltò
Ed immerso nel suo incanto
"..che pena per me.."
Era infranto
Sul suo volto
Il compianto
Di pena per me...

Elle(lei) si voltò
Elle(lei) si voltò
Quasi a dire:
"non c'è più niente per me.."
"ma si nasconde regina?"...
"oggi il rancore
Plaudito e elegante
È il mio fiore per te" è sempre per te...
Quanta ragione stupita
Preda nel vizio
Condanna il supplizio d'amore che c'è


"ma quanto è profondo
E più sordo il silenzio di questa omertà

Infondo è l'assurda sbirciata di un attimo solo che è immenso per me

Ma quanto è profondo è più sordo il silenzio ..l'amore per te
Tremava
Un'assurda sbirciata
Un'assurda..
Ma lei si voltò
Ma lei si voltò..

Elle(lei) si voltò
Elle(lei) si voltò
Quasi a dire...