Vasco Rossi

Ambarabaciccicoccò

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp


E mentre tu continui ad invecchiare
Con i giovani di oggi che non riesci più a capire
Che se ne fregano persino del tuo impegno sindacale
E cantano "Dio salvi la regina, fascista e borghese"
E mentre tu continui ad invecchiare
Tua figlia sta con quell'idiota che non può vedere
Lei dice che sei prevenuto e che non vuoi capire
E forse avrà ragione lei, chi l'ho potrà mai dire
Ma intanto tu continui ad invecchiare
Sempre convinto che gli anni migliori debbano ancora venire
E che le leggi sopra il concordato si possono abrogare
E intanto Marta è andata ad iscrivere la bambina dalle Orsoline

E mentre tu continui ad invecchiare lentamente
Il mondo gira sempre più veloce e non si può fermare
Sei tu che devi accelerare amico lui non ti può aspettare
E questo purtroppo signori è uno dei piccoli difetti dell'industrializzazione
E intanto tu continui ad invecchiare cordialmente
Sì cordialmente
Con la pacca sulle spalle del tuo bravo direttore
Che la pensa come te sopra i problemi di politica generale
C'è solo un piccolo accento diverso per quello che riguarda
La gravità del problema della disoccupazione: suo figlio ha un
Impiego statale e nessuno trova da lavorare
Ma tu continua pure ad invecchiare, convinto, sì convinto
Convinto che il partito è l'unica soluzione
Ma che rivoluzione e rivoluzione
È ormai banale quella
La lotta oggi va condotta col partito all'interno delle strutture
Perché il partito ti può aiutare
Perché il partito ti può garantire
Perché il partito è una conquista sociale
Perché il partito è un'istituzione
Ma che rivoluzione e rivoluzione, riforme ci vogliono, riforme
Perché

Canciones más vistas de

Vasco Rossi en Julio