Tito Schipa

Combat

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp

Uomo che per l’oro del tuo regno
mi offendi col tuo legno e fiero vai di te.
Di te che dato in schiavo alla tua legge
non hai chi ti protegge
e dai la colpa a me.
Preparati a servire una Parola che è di tutti e che è una sola
costituente della Libertà.
Discolpati con me che vuoi punire o preparati a morire
perché sei come me,
e con me ti annullerò.

Uomo che dall’alto d’un altare
pretendi di insegnare una preghiera a me.
A me che per baciare il pugno a Dio
non ho più detto io
tacendo anche per te.
Preparati all’avvento di un’aurora che per una volta ancora
vedrà Dio nel Popolo.
Confessati e se vuoi resuscitare vai preparati a morire
perché sei come me,
e con me ti annullerò.

Uomo che dal fondo d’uno specchio
ogni attimo più vecchio vuoi sembrare me.
Quel me che a forza d’essere ingannato
non è neppure nato
e incinto va di sé.
Preparati al natale di una vita che alla luce partorita
sperderà i riverberi.
Riflesso nato solo per mentire vai preparati a morire
perché sei come me,
e con me ti annullerò.

Donna la cui bocca bacia o tace
che m’offri la tua pace e in cambio ottieni un no.
Quel no quel no che è il segno più umiliante
del muro tra la gente
e che è anche il mio lo so.
Preparati all’abbraccio più violento
come solo il fuoco e il vento
san baciarti liberi
Io libero sarò dal mio oppressore tu saprai cos’è l’amore
perché l’amore è in me,
e con me rinascerà.

Ce n’est qu’un début, continuons le combat.


Autor(es): Tito Schipa