1999

L'inferno in terra

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp

Ora che non ci sei
ho bisogno di stringerti forte
l’anima e le ossa
è come un cappio stretto
intorno alla gola
che non riesce a farti morire

Mi accendo un’altra sigaretta
anche stavolta qualcuno non vuole che smetta
ripenso a un milione di cose
fatte in fretta
una voce dalla finestra
che grida la nostra canzone

All’improvviso si fa chiaro
che l’inferno è in terra
e che il paradiso
è su di te
è su di te

Ora che non ci sei
passo le mie giornate
sulle ginocchia
a raccogliere i pezzi di vetro
dell’ultima festa
le bottiglie dell’ultima volta

e non mi dire che non ti importa
rimetti la stessa cassetta
di quando eri piccola
e il tempo passava più in fretta

Come eravamo belli noi di sabato sera
sarà ancora più bello
vederti domani
Perchè sei troppo sensibile
e all’improvviso tutto qui
è irriconoscibile

E l’inferno è in terra
e il paradiso
è su di te
è su di te

E voglio solamente un altro abbraccio
prima di dormire

Si vabbè, però
volevo solamente un ritornello
da cantarti se sono lontano


Autor(es): Giuseppe Roccasalva, Salvatore Arezzi, Simone Zaccaria