Jovanotti

Mezzogiorno

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp


Caselli d'autostrada, tutto il tempo si consuma
ma Venere riappare sempre fresca dalla schiuma.
La foto della scuola non mi assomiglia più
ma i miei difetti sono tutti intatti.
E ogni cicatrice è un autografo di Dio,
nessuno potrà vivere la mia vita al posto mio,
per quanto mi identifichi nel battito di un altro,
sarà sempre attraverso questo cuore.
E giorno dopo giorno passeranno le stagioni,
ma resterà qualcosa in questa strada.
Non mi è concesso più di delegarti i miei casini,
mi butto dentro vada come vada.

Siamo come il sole a mezzogiorno, baby.
Senza più nessuna ombra intorno, baby.
Siamo come il sole a mezzogiorno, baby.
Senza più nessuna ombra,
più nessuna ombra intorno, baby.

Un bacio e poi un bacio e poi un bacio e poi altri cento
Teoricamente il mondo è più leggero di una piuma
Nessun filo spinato potrà rallentare il vento
Non tutto quel che brucia si consuma.
E sogno dopo sogno sono sveglio finalmente
Per fare i conti con le tue promesse
Un giorno passa in fretta e non c'è tempo di pensare
Muoviamoci che poi diventa sera.

Siamo come il sole a mezzogiorno, baby.
Senza più nessuna ombra intorno, baby.
Siamo come il sole a mezzogiorno, baby.
Senza più nessuna ombra,
più nessuna ombra intorno, baby.

Gente che viene
Gente che va
Gente che torna
Gente che sta
Il sole se la ride in mezzo al cielo
A guardare noi che ci facciamo il culo
E' un gioco
Mezzogiorno di fuoco
E' un lampo
Sulle armature
In guardia
Niente da capire
Mi specchio
in una goccia di sudore.

Siamo come il sole a mezzogiorno, baby
Siamo come il sole a mezzogiorno, baby
Senza più nessuna ombra intorno, baby.
Siamo come il sole a mezzogiorno, baby
Senza più nessuna ombra intorno, baby.
Siamo come il sole a mezzogiorno, baby.
Siamo come il sole a mezzogiorno, baby.