A Cena Per Esempio

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp

Ho spento l'ultimo fuoco per dare tregua ai miei occhi sto rinchiuso dentro un ventre di bue:
Non riesco più a girare le mie braccia.
Ho ascoltato miti d'eroi e poeti ruffiani, ho scavato nelle tombe dei santi e dell'amore ma continua il grido della terra a frustarmi il cuore inchiodato ad ascoltare.
Ora, sto qui fra voi amici di sempre tu mi sei più che fratello e bevi dal mio bicchiere tu mi stringi il braccio mentre parlo mi guardate in silenzio, ma è a voi che chiedo aiuto ho le mani sfinite.
Stesa sulle spalle la mia stanchezza altro non mi resta che il vostro aiuto l'aria sente l'alba, trema nell'attesa trema la mia gola, alba di attesa.
Fuori nasce il giorno e noi si muore.


Autor(es): Francesco DiGiacomo / Vittorio Nocenzi

Las canciones más vistas de