Guagliò Guagliò

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp

Parlerò un po' di te, ma nessuno mi crederà è una storia troppo strana accaduta tanto tempo fa. Mi ricordo, sai? I tuoi capelli color senape una spazzola da scarpe su due occhi troppo grandi Nu guagliò (il tuo sguardo ci seguiva) Nu guagliò (sguardo che non si arrendeva) Nu guagliò (lingua tagliente come, come un ragazzo di strada) Guagliò guagliò. Guagliò guagliò. Guagliò guagliò. Guagliò guagliò. Guagliò guagliò. Guagliò guagliò. Dentro il fiume poi cercavi (dentro il fiume poi cercavi) la corrente più forte (la corrente più forte) eri proprio come noi (eri proprio come noi) coraggio e scarpe rotte. Nu guagliò, nu guagliò nu guagliò, nu guagliò Ma che sorpresa quella sera quando a casa tua ti riportammo avevi un taglio in una gamba,
tua madre disse: "Che avete fatto alla mia bambina? sono giochi troppo violenti ma non vedete che è una donna una donna, una donna come me!" Dio, confonderti, ma eri proprio come noi ginocchi sporchi e sbucciati. Guagliò guagliò. Guagliò guagliò. Guagliò guagliò. Guagliò guagliò.
Guagliò guagliò. Guagliò guagliò.

Las canciones más vistas de

Ivan Graziani en Noviembre