Lei

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp

Lei, forse sarà la prima che,
Io non potrò dimenticar,
La mia fortuna o il prezzo che, dovrò pagar;
Lei, la canzone nata qui,
Che ha già cantato chissà chi,
L'aria d'estate che ora c'è
Nel primo autunno su di me..

Lei, la schiavitù la libertà,
Il dubbio la serenità
Preludio a giorni luminosi oppure bui;
Lei, sarà lo specchio dove io,
Rifletterò progetti e idee
Il fine ultimo che avrò, da ora in poi.

INCISO:
Lei, così importante così unica,
Dopo la lunga solitudine,
Intransigente e imprevedibile.

Lei, forse l'amore troppo atteso che,
Dall'ombra del passato torna a me,
Per starmi accanto fino a che vivrò.

Lei, a cui io non rinuncerei,
Sopravvivendo accanto a lei,
Ad anni, combattuti ed avversità;
Lei, sorrisi e lacrime da cui,
Prendono forma i sogni miei,
Ovunque vada arriverei,
A passo a passo accanto a lei.
Lei, lei, lei.

Las canciones más vistas de

Charles Aznavour en Noviembre