Pacifico

Boxe A Milano

Print songSend correction to the songSend new songfacebooktwitterwhatsapp


oxe a Milano,
Ignis, Olimpia, Cinzano.
Sangue dal sopracciglio,
Lampo, fotografo, abbaglio.

Quante cose si fanno sapendo che sono uno sbaglio,
Quante cose si fanno sapendo di farsi del male.
Chissà cosa affascina tanto, chissà cosa piace
In un uomo che sbatte alle corde e non vuole cadere.

(Intervista: Mi ricordo San Siro, pieno zeppo San Siro
E Benvenuti ha vinto per K.O. su Mazzinghi.)

Boxe a Milano,
Nebbia sudava il naviglio,
Freddo in Stazione Centrale.
(Voce: La Notte, edizione speciale).
Le insegne di Piazza del Duomo, signorine a braccetto.
Ombretto, rossetto.

Spugna, massaggio, respira, brucia.
Balla tutto, brilla tutto.
Prima paura, poi tutto è veloce, fischi, ronzio.
Una voce (una voce) una voce
una voce (una voce) una voce (una voce).

Il secondo che grida all'orecchio di stare lontano dal pugno sinistro
Gocciolo rosso, torbida l'acqua nel secchio.

Quante cose si fanno sapendo che sono uno sbaglio,
Quante cose si fanno sapendo che tutto andrà male.
Chissà cosa affascina tanto, chissà cosa piace
In un uomo aggrappato alle corde che non vuole cadere.

Na, na, na...

Chissà cosa affascina tanto, chissà cosa piace
In un uomo aggrappato alle corde che non vuole cadere.

Boxe a Milano,
Ignis, Virtus, Cinzano.