Alban Skenderaj

Non So Resistere


Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp


Fare l’indifferente mi aiuta fino a che
Mi sento di coprire di nuovo del niente, paziente come te
Sai bene che mi passerà, che la tristezza cederà
Che mi stancherai, mi sorprenderai, i miei sorrisi ruberai

Per poi rimprigionare il mio destino
per riempire gli spazi miei come tu sola sai resistere
Tu sei il vizio mio più divino, sei quel piacere avvolto dal dolore
A cui non so resistere, non so resistere

Cerco inutilmente di non badare a te
Chiudo i pensieri e stringo la mente sfuggendo via da me
Ma so bene che come finirà il sonno mi sconfiggerà
E tu mi sveglierai, ni sorriderai e i miei sogni leggerai

Per poi rimprigionare il mio destino
per riempire gli spazi miei come tu sola sai resistere
Tu sei il vizio mio più divino, sei quel piacere avvolto dal dolore
A cui non so resistere, non so resistere, oh no

Pensare che a volte piango
Non so perché davanti a te mi scopro fragile, oh oh oh
Pensare che a volte piango
a sei sempre tu, sempre di più, a non lasciarmi andare giù

Per poi rimprigionare il mio destino
per riempire gli spazi miei come tu sola sai resistere
Tu sei il vizio mio più divino, sei quel piacere avvolto dal dolore
A cui non so resistere, non so resistere
Non so resistere, non so resistere

Canciones más vistas de