Alban Skenderaj

Panorama Futuro

Imprimir canciónEnviar corrección de la canciónEnviar canción nuevafacebooktwitterwhatsapp


Fisso il nostro quadro nel muro
Odoro il panorama futuro
Sembra che le ore passino in fretta così
Le mani nelle tempie calde e non mi muovo da qui

Fermo senza fare rumore
Cerco di trasmettere un po' del mio calore
Ma cosa ci vuoi fare, tu non mi puoi sentire
E non mi resta che immaginare

Adesso splendi, come non hai fatto mai
Più ti guardo e più tu mi possiedi
Adesso vedi, quel che non hai visto mai
Quel che un quadro sta tendendo in piedi

Il buio le paure raduna
Sembra più lontana la luna
Temo di non fare la cosa giusta fissandoti
Sarebbe meglio di lasciarsi indietro girandomi

Ma voglio questo quadro sincero
Credere un instante che tutto sia vero
Ma cosa ci vuoi fare, tu non mi vuoi capire
Pure da un ritratto fai male

Adesso splendi, come non hai fatto mai
Più ti guardo e più tu mi possiedi
Adesso vedi, quel che non hai visto mai
quel che un quadro sta tendendo in piedi

Ti guardo
Mi guardo che sguardo che hai
Sempre più vicino ti tocco la mano
E non te ne vai, no no
Ma lo farai

Adesso splendi, come non hai fatto mai
Più ti guardo e più tu mi possiedi
Adesso vedi, quel che non hai visto mai
Quel che un quadro sta tendendo in piedi

Canciones más vistas de

Alban Skenderaj en Octubre