Letras de canciones
Vota: +0


Idiomas
 

Traducción automática
       
NOTA IMPORTANTE El uso de traducciones automáticas suele dar resultados inesperados.
 
Aparece en la discografía de

La polvere


Metto da parte il suono
che ricorda il nome tuo
scelgo perifrasi anche per chiedere il pane
sono diventato esperto a masticare
la mollica del dolore
che mi sembra ancora morbida.

Sono passati gli anni, eppure, amore,
penso a te, quando al telegiornale dicono
che non c'è più speranza per salvare
I ghiacci dell'Antartide
tra i denti bianchi della Terra c'è la plastica.

Ho le mie ragioni per non credere
che era il destino essere lontano
dalle cose che ho amato e somigliano
a questo mio buonumore, se mi invento
che c'è ancora un posto dove siamo
mano nella mano. Una casa che non
bisogna pulire da noi. Dai sogni che
non condividevamo, né dalla polvere.

Né dalla polvere
lei non si posa
su quella scatola
che chiudo e apro ogni santo giorno
ma non c'è mai un nuovo ricordo
oltre ai nostri biglietti al cinema.

chi ti dorme affianco avrà gli occhi
della rabbia quando tu russi
ed io ridevo, col caldo nelle ossa
ma quanto è fredda questa fossa.

Ho le mie ragioni per non credere
che era il destino essere lontano
dalle cose che ho amato e somigliano
a questo mio buonumore, se mi invento
che c'è ancora un posto dove siamo
mano nella mano. Una casa che non
bisogna pulire da noi. Dai sogni che
non condividevamo, né dalla polvere.

Metto da parte il suono
che ricorda il nome tuo
scelgo perifrasi anche per chiedere il pane
sono diventato esperto a masticare
la mollica del dolore
che mi sembra ancora morbida.






 
PUBLICIDAD
PUBLICIDAD

 

LO + EN CANCIONEROS.COM
PUBLICIDAD

 

HOY DESTACAMOS
Óbito

el 22/11/2022

Pablo Milanés, uno de los más importantes trovadores de los últimos años, ha fallecido esta noche a los 79 años, tras permanecer ingresado en Madrid durante más de una semana, informaron medios oficiales.

HOY EN PORTADA
Óbito

por Frank Carlos Nájera el 22/11/2022

En las noches tristes, escribo. Dormir no apetece ni apremia. La tristeza se canaliza y empieza a formar palabras, y las palabras se me venden como necesarias, y yo las compro y las consumo creyendo que las voy creando. Nunca he sido fumador. Fumo palabras y entre el humo de las noticias voy rodeando la imagen de un rostro muy familiar.

 



© 2022 CANCIONEROS.COM